Ecco a voi i nostri volontari del Servizio Civile...

Ambra

Mi presento: mi chiamo Ambra, ho ventisei anni e sono la nuova volontaria del servizio civile per il progetto ''Dai voce alla cultura'' in programma al Museo Leone.

Sono laureata in interpretariato e traduzione e al momento sono iscritta all'ultimo anno di laurea specialistica in comunicazione internazionale per il turismo. Ho deciso di riprendere a studiare dopo un intervallo di tre anni passati a lavorare tra Irlanda del Nord e Francia. Questa esperienza all'estero, così lontana da casa, senza alcun aiuto, mi ha plasmata e ha aperto i miei orizzonti, potenziando alcuni aspetti della mia personalità: molto creativa, gelosa della mia indipendenza, inquieta. Inoltre viaggio sempre da sola e amo pensare.

 

Questa nuova avventura mi incuriosisce e ogni giorno che passa mi accorgo di quanto questo museo sia eclettico e concettualmente eccentrico: un aspetto poco noto che merita di essere riconosciuto ad alta voce. Sarà un viaggio ricco di nuove scoperte!

La prima domenica del mese: un 4 dicembre tra fiori fiamminghi

 

Ettore

Ettore ama i rinoceronti e cucinare. Le due cose non sono collegate.

Ha 25 anni e crede che potendo ricominciare la vita daccapo rifarebbe tutto allo stesso modo, perché ogni cosa che ha fatto lo ha portato qui, e qui non è male.

Dopo vent’anni anni passati nelle paludi del vercellese, spende due anni a Torino per formarsi nella settima arte e come pendolare, studiando con il celebre maestro Trenitalia.  Propriamente formato, si trasferisce a Roma. Due anni e mezzo più tardi torna alle risaie natali e, sentendo di dover “riappropriarsi”della città da cui se ne era andato, si mette a cercare un modo per farlo.

Il Servizio Civile è quindi, nel suo caso, una scelta fatta per “ponderata necessità”. Dandogli l’opportunità di lavorare con altri giovani nella propria città in un settore a lui particolarmente caro- il patrimonio culturale locale e in generale italiano, è stata quasi ovvia la scelta della domanda al Museo Leone di Vercelli, sede per cui Ettore presta ora servizio.

 

Ettore non sa bene perché scriva in terza persona e cosa quest’anno potrà dargli, ma non vede l’ora di scoprirlo. 

Spadoni medievali e come usarli:

focus del 4 dicembre 2016


Siamo anche su

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER

Destina il tuo 5 per mille
al Museo Leone