Venerdì 12 Maggio alle 17.30, con un vernissage ad ingresso libero dedicato a tutti gli amici del Museo Leone,sarà presentato e sarà possibile ammirare il volume “Le torri di Città” un’originale ed insolita legatura da guinnes dei primati per un libro che aperto misura ben 2.30 metri, preparata dal maestro legatore Ivo Guzzon con disegni e testi del prof. Mario Guilla.

L’insolita quanto affascinante opera, un omaggio a Vercelli dedicato alle numerose torri medievali della Città, sarà poi esposta fino a Domenica 21 Maggio nei consueti orari di apertura del Museo Leone nell’ambiente raccolto e affascinante della Sala d’Ercole.

In occasione della presentazione gli autori illustreranno l’opera.

 

L’idea di un “libro da record” e della possibilità di dedicarlo ai tesori architettonici vercellesi, prese forma nella mente di Ivo Guzzon quasi dieci anni fa, nel 2008, quando, invitato in Canada per la celebrazione del quattrocentesimo anniversario di fondazione di Quebec City, gli fu chiesto di realizzare una rilegatura originale che riguardasse la storia della città. Da qui prese forma l’idea che oggi è divenuta opera con “Le torri di città”, volume composto con preziosa carta proveniente dalle storiche cartiere di Fabriano, pergamena per i dorsi e piatti delle copertine rivestiti con carta decorata a mano dall’artista Anna Fortina.

La legatura, che come abbiamo detto ha una lunghezza totale che supera i due metri, ma che una volta richiusa diventa un volume di dimensioni standard, termina con una riproduzione dello stendardo dello storico corpo di cavalleria dei Lanceri di Vercelli con il suo motto “A nessuno secondo”.

 

Il volume, la cui tiratura è prevista in dieci copie numerate, prevede per ogni esemplare le stesse caratteristiche tipologiche ma con diverse carte delle copertine così come la pergamena, sempre caratterizzata da diverse sfumature che rendono unico ogni esemplare dell’opera. Per gentile omaggio del maestro Guzzon, la copia del prezioso volume esposta presso il Museo Leone, sarà donata al medesimo museo ed entrerà così a fare parte della ricca biblioteca museale con la possibilità di trasformarsi in prezioso quanto originale strumento didattico per un ente che fa dello studio e della promozione della storia cittadina uno dei punti centrali della propria missione. 

 

Siamo anche su

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER

Destina il tuo 5 per mille
al Museo Leone